Temperature in picchiata e venti di burrasca

Dopo una lunga fase di caldo anomalo andiamo incontro a una breve parentesi invernale

| Redatto da Meteo.it

La perturbazione numero 6 di febbraio investirà oggi l'Italia: il suo transito sarà veloce e accompagnato da correnti fredde che, tra oggi e domani, saranno responsabili di un brusco calo delle temperature. Il vento si intensificherà in modo marcato e le raffiche potranno sfiorare localmente i 100 km orari. 
Giovedì un’altra perturbazione coinvolgerà, nella seconda parte della giornata, l’arco alpino e il settore tirrenico. Venti occidentali miti sostituiranno gradualmente il freddo Maestrale, ponendo fine, entro venerdì, alla parentesi più fredda con un nuovo rialzo termico.

Temperature in picchiata e venti di burrasca | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per mercoledì. Oggi tempo in prevalenza bello in Liguria e sulle pianure del Nord-Ovest. Nubi sul resto d’Italia, anche se non mancheranno le temporanee schiarite. Nel corso della giornata piogge sparse su Friuli Venezia Giulia, tra Veneto e Romagna, Toscana, Marche, Umbria, zone interne del Lazio, Appennino Abruzzese e Molisano, Campania e Sardegna, in serata anche su Calabria e Sicilia; nevicate fino a bassa quota sulle zone alpine, oltre 800-1000 metri sui rilievi del Centro. Temperature massime in sensibile calo in gran parte d’Italia. Venti da Nord-Ovest in netta intensificazione, con raffiche tempestose in montagna, e altrove situazione burrascosa. Di conseguenza i mari si presenteranno localmente agitati, con possibili mareggiate lungo le coste più esposte al vento.

Temperature in picchiata e venti di burrasca | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per giovedì Grazie all'allontanamento della perturbazione numero 6 di febbraio, la giornata di domani avrà inizio con una prevalenza di schiarite. Ultimi annuvolamenti su Puglia, Calabria e Isole maggiori, e prime nuove nuvole in arrivo all'estremo Nord-Ovest. Nella seconda parte del giorno una nuova perturbazione a carattere di fronte caldo raggiungerà le regioni settentrionali e peninsulari. Nuvole in aumento, associate a nevicate per lo più deboli lungo le Alpi, anche fino ai 400-500 metri di fondovalle. Locali precipitazioni si estenderanno gradualmente anche al settore tirrenico, a iniziare dalla Toscana e, specie verso sera, fino alla Campania; nelle zone interne appenniniche limite della neve inizialmente fino ai 1.000-1.200 metri ma con quota destinata ad aumentare.

Temperature in picchiata e venti di burrasca | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette