Perturbazione in transito al Centro-nord

Si interrompe la lunga fase di siccità al Nord. Coinvolto anche il settore centrale tirrenico. Da venerdì aria più fredda sulle regioni settentrionali e instabilità al Centro-Sud

| Redatto da Meteo.it

La perturbazione numero 6 del mese di gennaio giovedì porterà un po’ di piogge soprattutto al Nord-Est, su regioni centrali e Sicilia. Grazie al carico di nuvolosità in arrivo e alle precipitazioni terminerà, finalmente, il lungo periodo asciutto che ha caratterizzato la situazione meteo al Nord nelle ultime settimane. Venerdì il maltempo si concentrerà al Centro-sud mentre al Nord tonerà il sole quasi ovunque. Dal punto di vista climatico, l’ultima parte della settimana vedrà un clima di stampo invernale al Nord con l’arrivo a partire da venerdì di una massa d’aria fredda che riporterà di notte e al mattino deboli gelate anche in pianura. L’aria fredda lambirà anche il Centro Italia e la Sardegna. Le proiezioni di lungo periodo suggeriscono poi, per l’ultima decade di gennaio, una fase più piovosa e fredda, soprattutto al Nord, dove dalla parte centrale della prossima settimana potrebbe arrivare la neve fino a quote di pianura: si tratta comunque di una tendenza che, a causa dei tanti giorni che ancora ci separano dall'evento, presenta un basso indice di affidabilità e andrà quindi confermata nei prossimi giorni.

Perturbazione in transito al Centro-nord | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per giovedì. Piogge tra Lombardia, Liguria centro-orientale, Toscana, Umbria e alto Lazio, nel corso della giornata coinvolgeranno anche l’Emilia, le Venezie, il Lazio e il nord della Campania. Quota neve sulle Alpi centro-orientali tra i 800 metri del Friuli e i 100-1200 metri delle Prealpi Lombarde. Nuvoloso anche nel sud della Sicilia con qualche pioggia isolata in estensione nel pomeriggio anche al sud-est della Calabria. Parziali schiarite all'estremo Nordovest e sulla Sardegna, più ampie e durature sul medio e basso Adriatico e sull'alto Ionio. In serata qualche pioggia in arrivo anche sulla Sardegna occidentale. Massime in calo al Nord e sulla Toscana dove ci riavvicineremo alla medie stagionali. Lievi rialzi possibili al Sud e in Sicilia. Venti meridionali fino a moderati su gran parte dei nostri mari, specie nel settore ligure e nel tirreno centrale.

Perturbazione in transito al Centro-nord | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per venerdì. Schiarite ampie sin dal mattino al Nordovest in lenta estensione verso le regioni di Nordest e alle coste toscane alla Sardegna. Al mattino sarà presente ancora qualche pioggia intorno all'alto Adriatico. Sul resto del Centro, in Campania e nel nordovest della Calabria molte nuvole associate a piogge sparse più frequenti tra Umbria, Lazio e Campania con possibili rovesci o isolati temporali nel settore tirrenico. Limite della neve in Appennino in lenta discesa fino ai 1000-1400 metri. In serata tra l’Appennino romagnolo e marchigiano anche fino ai 600-800 metri. Nuvolosità più variabile alternata a qualche schiarita nel resto del Sud con la possibilità di piogge occasionali nell'ovest della Sicilia e nell'estremo Sud del Salento. Dalla sera nuvole in aumento al Nordovest con qualche fiocco di neve possibile fino ai 3-400 metri su Cusio-Ossola e estremo Nordovest della Lombardia. Temperature in sensibile rialzo nelle minime sulle regioni peninsulari, in calo al Nordovest. Massime in lieve rialzo al Nordovest, in calo tra Emilia Romagna e Marche. Venti da moderati a localmente forti di Maestrale in Sardegna, di Tramontana nel ponente ligure e di Bora dal pomeriggio sull'alto Adriatico. Venti fino a moderati anche sugli altri mari e rinforzi di Foehn nelle valli alpine al mattino in pianura al Nordovest.

Perturbazione in transito al Centro-nord | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette