Attenuazione del caldo nella seconda parte della settimana

Da giovedì temperature in calo e aumento dell'instabilità anche sulle regioni centro-meridionali

| Redatto da Simone Abelli e Anna Maria Girelli Consolaro

L’alta pressione dell’Anticiclone Nord-Africano sta tornando a spingersi sulla nostra Penisola e domenica occuperà gran parte del Paese garantendo, oltre a un tempo prevalentemente soleggiato e stabile, anche un aumento delle temperature che si spingeranno quindi leggermente sopra la norma, specialmente in Emilia, al Centro-Sud e sulle Isole Maggiori. Sarà l’inizio di una nuova ondata di calore (la quinta della stagione) che si farà sentire soprattutto nella prima parte della prossima settimana, quando al Centro-Sud i termometri toccheranno picchi localmente oltre i 35 gradi. Nel frattempo le regioni settentrionali, eccetto l’Emilia Romagna e la bassa pianura lombardo-veneta, dovranno fare i conti con un po’ di instabilità, perchè resteranno ai margini dell’area occupata dall’alta pressione, più esposte alle correnti atlantiche che lambiranno l’Arco Alpino. In base alle attuali proiezioni è probabile che nella seconda parte della settimana l’alta pressione si ritiri dall’Italia, lasciando spazio all’avvicinamento di una perturbazione che, proveniente dalla Spagna, causerà aumento dell’instabilità e calo delle temperature anche al Centro-Sud.

Le previsioni per le prossime ore.

Attenuazione del caldo nella seconda parte della settimana | NEWS METEO.IT

Martedì sarà una giornata soleggiata e molto calda su tutte le regioni peninsulari e sulle Isole. Cielo in prevalenza poco nuvoloso sulle aree pianeggianti del Nord-Est. Nuvolosità variabile sul Piemonte e sulla Lombardia e in generale sulle aree alpine. Le Alpi e l’estremo Nord-Ovest infatti verranno lambite da una perturbazione atlantica che favorirà lo sviluppo di alcuni rovesci e temporali. Temperature ancora in leggero aumento sulle regioni centro-meridionali e al Nord-Est, in lieve calo sul Piemonte e sulle zone alpine. Venti in generale deboli, venti tesi da est sul canale di Sardegna. Da mercoledì l’instabilità al Nord comincerà a farsi un po’ più pronunciata con i temporali che interesseranno non solo le aree montuose ma, a tratti, anche le aree pianeggianti. Al Centro-Sud la situazione resterà stabile con prevalenza di sole e caldo ancora intenso. Da giovedì, anche sulle regioni centro-meridionali, comincerà a farsi strada l’instabilità determinata dall’indebolimento dell’alta pressione, che favorirà lo sviluppo di temporali, soprattutto nelle aree interne e montuose ma con locali e sporadici sconfinamenti verso le coste. Di conseguenza, le temperature cominceranno a calare: il caldo si farà sempre meno intenso a partire dalle regioni centrali, fino a tornare su valori un po’ più vicini alla norma entro il fine settimana.

Attenuazione del caldo nella seconda parte della settimana | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette