Veloce perturbazione sull'Italia, pioggia verso il Centro-Sud

Tra domani e mercoledì forte calo delle temperature sulle regioni adriatiche e al Sud

| Redatto da Meteo.it

Dopo aver raggiunto e attraversato le regioni settentrionali, in questo inizio di settimana la perturbazione n.3 di febbraio scivolerà rapidamente lungo la Penisola, dando luogo ad un peggioramento del tempo al Centro-Sud e ad una veloce fase di instabilità atmosferica.

La massa d’aria decisamente più fredda che la accompagna si riverserà gradualmente fin sul Mediterraneo centrale, causando un marcato rinforzo dei venti da nord e un progressivo calo delle temperature. Il calo termico sarà più sensibile tra martedì e mercoledì nelle regioni orientali e meridionali dove i valori si porteranno anche di 5-6 gradi al di sotto della media stagionale. Nel frattempo sul Nord Italia rinforzerà l’alta pressione: qui il tempo resterà stabile e senza precipitazioni almeno fino a domenica 17, con temperature temporaneamente anche oltre la norma.
Il Sud Italia rimarrà ai margini del campo anticiclonico e risentirà quindi di infiltrazioni di aria fredda proveniente dai Balcani. In particolare mercoledì uno di questi impulsi di aria decisamente fredda determinerà un clima invernale sul settore Adriatico e nelle regioni meridionali con temperature ben inferiori alla norma ma poche precipitazioni tra Puglia e Calabria.

Veloce perturbazione sull'Italia, pioggia verso il Centro-Sud | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per lunedì. Al Nord tendenza ad ampi rasserenamenti ad iniziare dalle regioni di Nord-Ovest fin dal mattino. Lungo le Alpi di confine cielo nuvoloso con alcune deboli nevicate intermittenti, più probabili nel settore valdostano. Al Centro-Sud condizioni di spiccata variabilità e instabilità: nel corso della giornata le nubi saranno accompagnate da piogge intermittenti o rovesci occasionali su Marche meridionali, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise e regioni meridionali; non esclusi locali temporali. Sui rilievi quota neve inizialmente oltre i 1000 metri ma in calo a fine giornata fin verso i 600-700 metri.
Temperature massime in sensibile rialzo in Val Padana, con punte vicine ai 15 gradi al Nord-Ovest, in calo nelle Alpi, al Centro e soprattutto in Sardegna. A fine giornata caleranno anche al Sud. Venti: nord-occidentali da moderati a forti, fino a burrascosi nelle Alpi e nelle vallate alpine, sui mari di Ponente; al Nord-Ovest raffiche di Foehn fino a 50-60 Km/h.

Veloce perturbazione sull'Italia, pioggia verso il Centro-Sud | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per martedì. Su Abruzzo, Molise, al Sud e in Sicilia condizioni di variabilità con alternanza di schiarite e di annuvolamenti. Locali e deboli precipitazioni più probabili tra il sud della Calabria e il nord della Sicilia, a carattere nevoso sui rilievi fin verso 800-1000 m. Al mattino residue precipitazioni anche su Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, nevose fin verso 500-600 m circa. Nel resto del Paese cielo sereno o poco nuvoloso.

Venti in attenuazione al Centro-Nord salvo ancora locali moderati rinforzi da nord nelle aree alpine, sul medio-alto Adriatico, sul Tirreno e intorno alla Sardegna; al Sud la ventilazione sarà più sostenuta specie in Puglia per forti venti di Tramontana. Mari mossi o molto mossi. Temperature minime in generale diminuzione, con la possibilità di locali debole gelate nell'estremo Nord-Ovest. Le massime subiranno un sensibile calo sul medio Adriatico, al Sud e sulla Sicilia.

Veloce perturbazione sull'Italia, pioggia verso il Centro-Sud | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Ultime news

Le news più lette