Freddo e neve in arrivo in settimana

Aria fredda sull'Italia con due perturbazioni: una mercoledì e l'altra venerdì. Rischio neve

| Redatto da Rino Cutuli e Judith Jaquet

L'ultima settimana di gennaio si preannuncia piuttosto movimentata dal punto di vista meteorologico, a causa del passaggio di almeno 2 perturbazioni: una mercoledì e l’altra tra venerdì e sabato. Dato il clima decisamente freddo atteso nei prossimi giorni al Nord aumentano le probabilità di nevicate fino in pianura in corrispondenza di questi due passaggi perturbati.

Le previsioni per le prossime ore.

Freddo e neve in arrivo in settimana | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty images

Martedì al mattino schiarite anche ampie su gran parte del Nord, della Toscana e della Sardegna; non si esclude qualche banco di nebbia a cavallo del Po tra basso Veneto ed Emilia. Nuvole più o meno consistenti nel resto del Centro-sud con deboli precipitazioni tra Marche e Umbria nevose fino ai 400-600 metri e locali piogge su coste campane e Sicilia occidentale. Nel pomeriggio migliora su Umbria e Marche, locali piogge o brevi rovesci su Campania Calabria tirrenica e nord della Sicilia con neve sui monti dell’interno oltre i 900-1200 metri. Primo aumento delle nuvole all’estremo Nordovest e in Sardegna, sintomo di un nuovo peggioramento in arrivo da ovest. In serata prime nevicate sulle Alpi occidentali nella notte rischio di deboli nevicate fino a quote di pianura su est Piemonte e Lombardia, qualche pioggia in costa invece sul settore ligure e piogge anche moderate nell’ovest della Sardegna. Minime in calo dappertutto con gelate diffuse al Nord massime senza grandi variazioni. Venti in attenuazione ancora da moderati a localmente forti settentrionali solo in Sardegna e nel canale di Sicilia.

Mercoledì giornata di maltempo su quasi tutta l’Italia con precipitazioni diffuse che lasceranno ai margini i settori ionici peninsulari e il basso adriatico. Nevicate copiose lungo tutta la dorsale appenninica oltre 800-1200 metri nel settore meridionale, sui rilievi della Sardegna, oltre 500-800 metri nelle regioni centrali. Al Nord probabili nevicate fino a quote di pianura su entroterra ligure (fino in costa nel genovese) Piemonte orientale, Lombardia, Emilia centro-occidentale. In serata e nella notte le nevicate coinvolgeranno tutto il Triveneto e la Romagna fino alle coste e insisteranno ancora su buona parte dell’Emilia e l’est della Lombardia. Al Nordest le nevicate potrebbero proseguire fino alla mattinata di giovedì e successivamente esaurirsi. Temperature massime in diminuzione ovunque, più sensibile al Nord. Venti da moderati a forti occidentali su mari di Ponente, Isole e coste tirreniche. Seguirà un parziale miglioramento nella giornata di giovedì con alcune precipitazioni concentrate tra Sardegna, Sicilia e basso versante tirrenico. Una nuova ondata di maltempo viene ad oggi confermata nell’ultima parte della settimana con un’altra e più intensa fase nevosa attesa venerdì sulle regioni settentrionali fino a quote di pianura.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette